2.10.07

Ricorrenze

Non resta che sdraiarsi
e immaginare,
la strada fatta per raggiungere sto punto
e da questo punto poi riproseguire.
Tornare,
a quei pensieri giá sentiti,
a quei ragionamenti senza senso
in cerca di quel senso immaginario
ma veritiero,
che culla ogni pensiero della sera.
Raggiunta la veritá é illuminazione.
Una volta raggiunta
la veritá
é illuminazione.

2 comments:

still said...

..conosco una verità, quella non comprensibile, soffocante, non umana; quella che come una goccia di pioggia può colpirti ma la pelle non riconosce e respinge. La verità genera l'arte, l'amore, la poesia.. rifugio per chi ne ha visto il riflesso e chiude gli occhi per fuggirla.
Quanto dici mi ricorda (soprattutto in "quei ragionamenti senza senso in cerca di quel senso immaginario ma veritiero") alcune cose di Neruda che sembrano scritte dopo aver visto il proprio estratto conto a 9 zeri.. sbadigliando.. guardando l'orologio..
CATTIVO? mi spiace

Still said...

..e ho dimenticato BABBO NATALE!!
auguri

POESIA E FOTOGRAFIA

This is a poetry and photography space.